Warning: Class __PHP_Incomplete_Class has no unserializer in /home/content/n3pnexwpnas01_data02/74/3448974/html/wp-content/object-cache.php on line 855

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/content/n3pnexwpnas01_data02/74/3448974/html/wp-content/object-cache.php:855) in /home/content/n3pnexwpnas01_data02/74/3448974/html/wp-includes/feed-rss2.php on line 8
ESTERI – RiscattoNazionale.com http://riscattonazionale.com È ora di riprenderci la nostra patria Mon, 23 Jan 2017 18:19:14 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.1 VIDEO – PIÙ DI 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA L’ITALIA HA CENSURATO LA NOTIZIA… http://riscattonazionale.com/video-piu-200-000-tedeschi-austriaci-scesi-piazza-ttip-ceta-litalia-censurato-la-notizia/ http://riscattonazionale.com/video-piu-200-000-tedeschi-austriaci-scesi-piazza-ttip-ceta-litalia-censurato-la-notizia/#respond Wed, 21 Sep 2016 15:31:17 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3551 VIDEO – PIÙ DI 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA L’ITALIA HA CENSURATO LA NOTIZIA… Probabilmente nessuno e’ al corrente  – in Italia – del fatto che sabato scorso centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza in Germania e Austria per protestare contro il TTIP  e …

L'articolo VIDEO – PIÙ DI 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA L’ITALIA HA CENSURATO LA NOTIZIA… proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
VIDEO – PIÙ DI 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA L’ITALIA HA CENSURATO LA NOTIZIA…

protesta-germania-660x330

Probabilmente nessuno e’ al corrente  – in Italia – del fatto che sabato scorso centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza in Germania e Austria per protestare contro il TTIP  e il CETA (trattato di libero scambio tra UE e Canada) e la cosa non deve sorprendere visto che nessun telegiornale ha riportato questa notizia. In Germania almeno centomila persone sono scese in piazza contro questi trattati di libero scambio in sette diverse citta’. A Berlino sono scesi in piazza nonostante la pioggia pesante almeno 40mila persone, ad Amburgo 30mila, a Colonia 18 mila e ci sono state altre manifestazioni a Francoforte, Leipzig, Monaco e Stoccarda.

A organizzare queste manifestazioni sono stati diversi gruppi i quali sono preoccupati del fatto che tali trattati non prevedono solo il libero scambio ma danno grossi poteri alle multinazionali di indebolire tutte le legislazioni sulla tutela dell’ambiente, dei consumatori e dei lavoratori e se questo non fosse gia’ abbastanza a preoccupare e’ il fatto che tutte le trattative sono avvenute in segreto senza nessun dibattito pubblico. Manifestazioni simili sono avvenute anche in Austria in diverse citta’ e la piu’ grande e’ avvenuta a Vienna dove 25mila persone sono scese in piazza per manifestare e altre minori sono avvenute a Innsbruck, Salimburgo, Graz e Linz.

La manifestazione di Vienna e’ iniziata alle due del pomeriggio ora locale a Karlsplaz square e poi i manifestanti hanno marciato per le strade tenendo striscioni contro questi trattati e alcuni hanno portato anche un cavallo di troia di legno per mostrare come questi trattati di fatto danno alle multinazionali il potere di influenzare la vita dei cittadini austriaci.Qui c’e’ il link di Russia Today con il video di questa protesta che i telegiornali del bel paese hanno deciso di censurare: https://www.rt.com/news/359659-ttip-ceta-protest-germany/

Ovviamente questi trattati sono una minaccia anche per l’Italia visto che a rischio c’e’ pure il nostro settore agroalimentare che e’ una eccellenza che tutto il mondo ci invidia e per tale motivo questa censura oltre ad essere inaccettabile e’ pure vergognosa. D’altra parte, non deve stupire, dato che il governo Renzi e lo stesso Renzi – personalmente – si sono detti “molto favorevoli” alla firma di questo sciagurato trattato. Noi ovviamente non ci stiamo e abbiamo deciso di riportare questa notizia perche’ vogliano che anche gli italiani scendano in piazza per dire no a questi trattati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

L'articolo VIDEO – PIÙ DI 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA L’ITALIA HA CENSURATO LA NOTIZIA… proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/video-piu-200-000-tedeschi-austriaci-scesi-piazza-ttip-ceta-litalia-censurato-la-notizia/feed/ 0
Studente creduto morto per 12 anni: ecco dov’era finito http://riscattonazionale.com/studente-creduto-morto-12-anni-dovera-finito/ http://riscattonazionale.com/studente-creduto-morto-12-anni-dovera-finito/#respond Wed, 21 Sep 2016 14:57:37 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3515 Studente creduto morto per 12 anni: ecco dov’era finito David Sneddon, giovane statunitense che aveva scelto di studiare in Cina per un certo periodo era scomparso 12 anni fa in circostanze del tutto misteriose. Il ragazzo aveva 24 anni nel 2004 e studiava alla Brigham Young University. Il fratello, che il 26 agosto lo attendeva all’aeroporto …

L'articolo Studente creduto morto per 12 anni: ecco dov’era finito proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
Studente creduto morto per 12 anni: ecco dov’era finito

studenteDavid Sneddon, giovane statunitense che aveva scelto di studiare in Cina per un certo periodo era scomparso 12 anni fa in circostanze del tutto misteriose. Il ragazzo aveva 24 anni nel 2004 e studiava alla Brigham Young University. Il fratello, che il 26 agosto lo attendeva all’aeroporto di Seul ma non lo vide arrivare, diede pochi giorni dopo la notizia della scomparsa. Ufficialmente, stando a quanto aveva spiegato la polizia cinese alla sua famiglia, David era stato vittima di un non meglio definito incidente dopo un’escursione sul Tiger Leaping Gorge, un canyon sul fiume Jinsha di Yunnan. Il suo corpo non fu mai trovato e anche per questo motivo la sua famiglia non aveva mai smesso di sperare che David fosse vivo e per qualche strano motivo avesse scelto di non farsi più trovare dalla sua famiglia. Quello che si è scoperto oggi, a distanza di 12 anni, è che la sua è stata tutt’altro che una libera scelta. Come si legge infatti in un rapporto pubblicato nei giorni scorsi dal capo dell’Associazione delle Famiglie delle Vittime Rapite dalla Corea del Nord, David sarebbe stato rapito per insegnare l’inglese al dittatore Kim Jong Un. Sempre in base a queste rivelazioni attualmente l’americano vivrebbe nella capitale nordcoreana Pyongyang, insegnerebbe inglese ai bambini e avrebbe una moglie e due figli. Ovviamente le informazioni vanno ancora tutte verificate anche perché, com’è noto, quando c’è di mezzo il bizzarro dittatore nordcoreano non si sa mai se si tratta di invenzioni giornalistiche, soffiate provenienti dalla propaganda o dalle opposizioni oppure se si tratti di notizie vere.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui)

Fonte clicca QUI

L'articolo Studente creduto morto per 12 anni: ecco dov’era finito proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/studente-creduto-morto-12-anni-dovera-finito/feed/ 0
Islamico prova a sgozzare un uomo invocando “Allah Akbar” http://riscattonazionale.com/islamico-prova-sgozzare-un-uomo-invocando-allah-akbar/ http://riscattonazionale.com/islamico-prova-sgozzare-un-uomo-invocando-allah-akbar/#respond Thu, 15 Sep 2016 08:10:38 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3379 Islamico prova a sgozzare un uomo invocando “Allah Akbar” Certa stampa italiana si è ben guardata dal dirlo, facendo quasi passare la vicenda come la notizia di un folle che ha ferito un passante in un parco e spacciando l’aggressore per australiano, ma Ihsas Khan, di 22 anni, è uno straniero di fede islamica, radicalizzatosi nell’isola, …

L'articolo Islamico prova a sgozzare un uomo invocando “Allah Akbar” proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
Islamico prova a sgozzare un uomo invocando “Allah Akbar” Schermata 2016-09-11 alle 18.07.15 Certa stampa italiana si è ben guardata dal dirlo, facendo quasi passare la vicenda come la notizia di un folle che ha ferito un passante in un parco e spacciando l’aggressore per australiano, ma Ihsas Khan, di 22 anni, è uno straniero di fede islamica, radicalizzatosi nell’isola, ora agli arresti per terrorismo; ha accoltellato un uomo, Wayne Greenhalgh, in un parco a Minto, Sidney e aver tentato di ferire un agente. Secondo la polizia il giovane “si era ispirato all’Isis” ma non aveva contatti diretti con i jihadisti. L’aggressione è avvenuta intorno alle 16:00 di ieri.

La vittima, 59enne, ha cercato rifugio fuggendo nel salone di un negozio. Uno dei testimoni, un immigrato di nome Sivei Ah Chong, ha raccontato all’emittente9News: “Ho visto il ragazzo musulmano correre dietro alla vittima brandendo un coltellaccio e gli ho detto ‘Cosa stai facendo?’. Mi ha risposto: ‘Queste persone stanno uccidendo i miei fratelli e le mie sorelle in Iraq”. A quel punto l’asiatico si è scagliato contro il terrorista colpendolo con un pezzo di legno staccato da una palizzata, immobilizzandolo fino all’arrivo della polizia, che ha immobilizzato il forsennato a furia di scariche di taser. Secondo l’emittente 7News l’uomo avrebbe gridato: “Allah Akbar. Oggi è un buon giorno per morire”. “È la nuova faccia del terrorismo”, ha spiegato il vice capo della polizia del New South Wales Catherine Burn, secondo quanto riportato dalla Bbc. L”aggressore è stato trovato in possesso di un grosso coltello, la sua vittima ha ferite su tutto il corpo ed è ricoverata in gravi condizioni al Liverpool Hospital. Greenhalgh, padre di tre figli, ha un polmone perforato e lacerazioni al collo e ad un dito, ferito mentre cercava di difendersi. Due giorni fa un ragazzino è stato fermato e accusato alla polizia di pianificare attacchi contro il teatro dell’Opera di Sidney. Il premier australiano Malcom Turnbull ha avvertito che la minaccia contro il paese è “reale”perché l’Isis ha rivolto un appello ad attaccare luoghi simbolo dell’Australia. ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI) Seguici su Twitter (QUI) Google + (Qui) Al nostro canale Youtube (Qui) Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui Fonte clicca QUI

L'articolo Islamico prova a sgozzare un uomo invocando “Allah Akbar” proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/islamico-prova-sgozzare-un-uomo-invocando-allah-akbar/feed/ 0
Corea del Nord denuncia Corea de Sud: “Hanno un piano per ridurre in cenere Pyonyang” http://riscattonazionale.com/corea-del-nord-denuncia-corea-de-sud-un-piano-ridurre-cenere-pyonyang/ http://riscattonazionale.com/corea-del-nord-denuncia-corea-de-sud-un-piano-ridurre-cenere-pyonyang/#respond Mon, 12 Sep 2016 08:54:37 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3406 Corea del Nord denuncia Corea de Sud: “Hanno un piano per ridurre in cenere Pyonyang” La Corea del sud ha un piano per ridurre in cenere Pyongyang nel caso di segnali di un imminente attacco nucleare nordcoreano. Lo ha detto una fonte militare sudcoreana all’agenzia nazionale Yonhap di cui riferisce la Bbc. Ogni parte di …

L'articolo Corea del Nord denuncia Corea de Sud: “Hanno un piano per ridurre in cenere Pyonyang” proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
Corea del Nord denuncia Corea de Sud: “Hanno un piano per ridurre in cenere Pyonyang”

Schermata 2016-09-12 alle 00.21.35

La Corea del sud ha un piano per ridurre in cenere Pyongyang nel caso di segnali di un imminente attacco nucleare nordcoreano. Lo ha detto una fonte militare sudcoreana all’agenzia nazionale Yonhap di cui riferisce la Bbc. Ogni parte di Pyongyang «sarà completamente distrutta da missili balistici e proiettili ad alto potenziale esplosivo», ha detto la fonte secondo cui saranno presi di mira in particolare i quartieri dove si ritiene che si nasconda la leadership. «La città – ha aggiunto – sarà ridotta in cenere e cancellata dalla carta geografica».

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

L'articolo Corea del Nord denuncia Corea de Sud: “Hanno un piano per ridurre in cenere Pyonyang” proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/corea-del-nord-denuncia-corea-de-sud-un-piano-ridurre-cenere-pyonyang/feed/ 0
Trump avanti nei sondaggi: Hillary se la prende con Putin accusandolo di boicottarla http://riscattonazionale.com/trump-avanti-nei-sondaggi-hillary-la-prende-putin-accusandolo-boicottarla/ http://riscattonazionale.com/trump-avanti-nei-sondaggi-hillary-la-prende-putin-accusandolo-boicottarla/#respond Mon, 12 Sep 2016 07:59:16 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3426 Trump avanti nei sondaggi: Hillary se la prende con Putin accusandolo di boicottarla L’ultimo sondaggio relativo alle presidenziali americane, diffuso martedì 6 settembre dall’emittente televisiva CNN, certifica il sorpasso di Donald Trump, accreditato del 45% dei consensi, su Hillary Clinton, ferma al 43%. Si conferma quindi la tendenza già emersa negli ultimi giorni, che dà in vantaggio …

L'articolo Trump avanti nei sondaggi: Hillary se la prende con Putin accusandolo di boicottarla proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
Trump avanti nei sondaggi: Hillary se la prende con Putin accusandolo di boicottarla

Schermata 2016-09-12 alle 00.52.25

L’ultimo sondaggio relativo alle presidenziali americane, diffuso martedì 6 settembre dall’emittente televisiva CNN, certifica il sorpasso di Donald Trump, accreditato del 45% dei consensi, su Hillary Clinton, ferma al 43%. Si conferma quindi la tendenza già emersa negli ultimi giorni, che dà in vantaggio seppur lieve il magnate americano sulla signora Clinton. Quest’ultima, per tentare di attirare l’attenzione su di sé, ha pensato bene di attaccare Vladimir Putin, accusando gli 007 russi di svolgere attività di hackeraggio ai suoi danni. “Quando a margine del G20 hanno fatto la domanda a Putin su questo, ha trovato a fatica l’energia per negarlo, se qualcuno di voi lo ha visto”, ha detto ai cronisti a Moline, Illinois, la candidata democratica. A suo avviso, il presidente russo “e il team intorno a lui credono certamente che ci sia qualche beneficio nel farlo”. La Clinton ha evitato di usare la parola “guerra” nel definire le azioni di hackeraggio, ma ha ammonito tutti, “democratici, repubblicani, indipendenti, a capire la vera minaccia che questo rappresenta”. “È quasi impensabile”, si è lamentata l’ex first lady riferendosi a quelli che ha definito recentemente “credibili rapporti sull’interferenza russa nelle nostre elezioni”. Infastidita per la sintonia tra il presidente Putin e il suo sfidante, ha infine aggiunto: “Non abbiamo mai avuto un nomina di uno dei nostri maggiori partiti che invitava i russi ad hackerare”. Trump si gode il successo, commentando così il sorpasso: “Il sondaggio nazionale della CNN è una grande notizia! So di avere la possibilità di far rinascere il nostro Paese”. ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI) Seguici su Twitter (QUI) Google + (Qui) Al nostro canale Youtube (Qui) Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui Fonte clicca QUI

L'articolo Trump avanti nei sondaggi: Hillary se la prende con Putin accusandolo di boicottarla proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/trump-avanti-nei-sondaggi-hillary-la-prende-putin-accusandolo-boicottarla/feed/ 0
Hillary Clinton ha un malore durante la cerimonia a Ground Zero: conferme dei suoi problemi di salute ? http://riscattonazionale.com/hillary-clinton-un-malore-la-cerimonia-ground-zero-conferme-dei-suoi-problemi-salute/ http://riscattonazionale.com/hillary-clinton-un-malore-la-cerimonia-ground-zero-conferme-dei-suoi-problemi-salute/#respond Mon, 12 Sep 2016 07:44:18 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3392 Hillary Clinton ha un malore durante la cerimonia a Ground Zero: conferme dei suoi problemi di salute ? New York la commemorazione per le 3mila vittime. Applausi per Trump. La Clinton portata: “Stava per svenire”. A Ground Zero l’America ha ricordato il 15° anniversario degli attentati dell’11 settembre. In tribuna erano presenti anche i due …

L'articolo Hillary Clinton ha un malore durante la cerimonia a Ground Zero: conferme dei suoi problemi di salute ? proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>

Hillary Clinton ha un malore durante la cerimonia a Ground Zero: conferme dei suoi problemi di salute ?

Schermata 2016-09-11 alle 19.58.34

New York la commemorazione per le 3mila vittime. Applausi per Trump. La Clinton portata: “Stava per svenire”.

A Ground Zero l’America ha ricordato il 15° anniversario degli attentati dell’11 settembre.

In tribuna erano presenti anche i due candidati alle presidenziali americane, Hillary Clintone Donald Trump. La democratica ha lasciato la cerimonia prima della fine della lettura dei nomi delle vittime. Secondo Fox News, avrebbe accusato un malore durante la commemorazione.

Migliaia di persone hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo delle circa 2.996vittime. Il minuto di silenzio osservato a Ground Zero è stato solo primo della giornata. Altri cinque minuti di silenzio hanno, infatti, ricordato l’impatto degli aerei contro la seconda torre gemella, contro il Pentagono e lo schianto in Pennsylvania. E, nel giorno in cui l’America è unita per ricordare le vittime dell’11 settembre, si sono spente le polemiche sulla campagna elettorale per le presidenziali. “Non dimentichiamo”, hanno detto sia Hillary Clinton siaDonald Trump nei messaggi dedicati alle vittime. “Quindici anni fa, gli Stati Uniti hanno sofferto il peggior attacco terrorista della storia. Migliaia di madri, padri, fratelli, sorelle e bambini innocenti furono assassinati da terroristi radicali islamici – si legge in un comunicato diffuso dal tycoon newyorchese – oggi piangiamo per tutti quelli che hanno perso la vita. Piangiamo per tutti i bambini che hanno dovuto crescere senza un padre o una madre, per tutti i genitori che hanno dovuto lottare senza i loro figli. Non li dimenticheremo mai”“Non dimenticheremo l’orrore dell’11 settembre – ha scritto su Twitter la Clinton, che allora era senatrice di New York – oggi rendiamo omaggio alle vite e allo spirito delle vittime e dei soccorritori”.

I due avversari hanno partecipato alle commemorazioni a Ground Zero. Al suo arrivo Trump è stato a lungo applaudito dai presenti. Quindi, dopo essersi intrattenuto con l’ex sindaco di New York e suo sostenitore Rudolph Giuliani, ha preso posto in tribuna. La Clinton ha, invece, abbandonato la cerimonia prima del termine. Secondo una fonte di polizia, il candidato democratico alla Casa Bianca stava per svenire. Testimoni avrebbero visto l’ex segretario di Stato inciampare su un gradino e le ginocchia cedere. Immediatamente soccorsa, la Clinton è stata trasportata in un furgone e avrebbe perso una scarpa durante il tragitto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

L'articolo Hillary Clinton ha un malore durante la cerimonia a Ground Zero: conferme dei suoi problemi di salute ? proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/hillary-clinton-un-malore-la-cerimonia-ground-zero-conferme-dei-suoi-problemi-salute/feed/ 0
Balotelli mette la testa a posto ? Doppietta all’esordio con il Nizza http://riscattonazionale.com/balotelli-mette-la-testa-posto-doppietta-allesordio-nizza/ http://riscattonazionale.com/balotelli-mette-la-testa-posto-doppietta-allesordio-nizza/#respond Mon, 12 Sep 2016 07:15:07 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3423 Balotelli mette la testa a posto ? Doppietta all’esordio con il Nizza Esordio da ricordare quello di Mario Balotelli con la maglia numero 9 del Nizza. L’ex attaccante azzurro ha infatti regalato la vittoria per 3-2 alla sua squadra nel ‘derby’ con il Marsiglia segnando una doppietta che lancia i rossoneri in testa alla classifica, …

L'articolo Balotelli mette la testa a posto ? Doppietta all’esordio con il Nizza proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
Balotelli mette la testa a posto ? Doppietta all’esordio con il Nizza

Schermata 2016-09-12 alle 00.46.47

Esordio da ricordare quello di Mario Balotelli con la maglia numero 9 del Nizza. L’ex attaccante azzurro ha infatti regalato la vittoria per 3-2 alla sua squadra nel ‘derby’ con il Marsiglia segnando una doppietta che lancia i rossoneri in testa alla classifica, alla pari con il Monaco.

Balotelli ha aperto le marcature trasformando al 7′ un rigore concesso per un fallo sul numero 6 Seri. Al 14′ il pareggio marsigliese con il mancato laziale Thauvin, mentre al 27′ st l’Om si è portato in vantaggio con un penalty di Gomis. Ma ancora Balotelli, al 33′ con un colpo di testa, ha dato il pareggio ai suoi. Di Cyprien al 43′ st, con un gran tiro da 25 metri, la rete del successo del Nizza.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

L'articolo Balotelli mette la testa a posto ? Doppietta all’esordio con il Nizza proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/balotelli-mette-la-testa-posto-doppietta-allesordio-nizza/feed/ 0
Studente americano trova il modo di dormire in classe: spiega come … http://riscattonazionale.com/studente-americano-trova-modo-dormire-classe-spiega/ http://riscattonazionale.com/studente-americano-trova-modo-dormire-classe-spiega/#respond Mon, 12 Sep 2016 06:44:24 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3409 Studente americano trova il modo di dormire in classe: spiega come … Ancora pochi giorni e per migliaia di studenti scatterà l’ora X. La campanella sta per suonare, riaprono le scuole e per tanti non è una gran bella notizia. Soprattutto per chi non ha una gran voglia di studiare e non perde occasione per …

L'articolo Studente americano trova il modo di dormire in classe: spiega come … proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
Studente americano trova il modo di dormire in classe: spiega come …

Schermata 2016-09-12 alle 00.28.02

Ancora pochi giorni e per migliaia di studenti scatterà l’ora X. La campanella sta per suonare, riaprono le scuole e per tanti non è una gran bella notizia. Soprattutto per chi non ha una gran voglia di studiare e non perde occasione per distrarsi delle lezioni. E perché no schiacciare un pisolino. Impossibile, visto che i professori son lì davanti, in cattedra a scrutare la classe? Non proprio. A rendere la cosa possibile e praticabile ci ha pensato uno studente americano un po’ speciale, Zach King, che ha inventato un modo per potersi riposare in aula senza destare sospetti. Un metodo a suo dire infallibile presentato sul suo profilo Youtube.

La soluzione al desiderio prepotente di un po’ di privacy durante l’orario scolastico è rappresentata da un pannello in cui viene stampata la propria immagine da seduti, a grandezza reale. Naturalmente se ne devono avere diverse, con i diversi tipi di abbigliamento adottati ogni giorno, con magliette, maglioncini, camicie varie. Con la parete della classe riprodotta fedelmente sullo sfondo, facendo attenzione ai minimi particolari, di banchi e compagni delle file dietro che andranno tratteggiati. Ci si nasconde dietro questo ritratto-esca e il gioco è fatto. Dormite garantite. Certo qualcosa va ancora limato e perfezionato perché il problema si presenta quando l’insegnante si avvicina e lì può
scoprire l’inghippo. Ma fino a che se ne sta in cattedra a interrogare o spiegare teoremi e poemi il metodo potrebbe funzionare. Il condizionale è d’obbligo anche perché l’idea di per sé è originale e infatti il video flash su You Tube e su Instagram ha avuto parecchio successo, ma probabilmente la sua fattibilità non proprio reale.
L’intero procedimento illustrato farebbe più pensare a una divertente parodia dedicata agli scolari più pigri, quelli della serie “è intelligente, potrebbe fare di più ma non si applica”. In questo caso l’applicazione ci sarebbe, quanto meno per l’impegno a realizzare l’intera sceneggiata. Anche perché l’ideatore del trucco Zack King non è uno studente qualunque: è sì un giovane americano dell’Oregon ma ha studiato alla scuola di cinema Biola University  a Los Angeles diventando un film maker seguitissimo sul web sui sociel compreso il suo profilo Vine (l’app di Twitter che permette di condividere video di 6 secondi) dove spopola con le sue trovate illusionistiche. E questo gioco di prestigio scolastico ne è una prova.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

L'articolo Studente americano trova il modo di dormire in classe: spiega come … proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/studente-americano-trova-modo-dormire-classe-spiega/feed/ 0
La Russia sgrida l’Europa e la incolpa di questa ondata di attacchi terroristici: colpa della politica d’accoglienza dei migranti http://riscattonazionale.com/la-russia-sgrida-leuropa-la-incolpa-questa-ondata-attacchi-terroristici-colpa-della-politica-daccoglienza-dei-migranti/ http://riscattonazionale.com/la-russia-sgrida-leuropa-la-incolpa-questa-ondata-attacchi-terroristici-colpa-della-politica-daccoglienza-dei-migranti/#respond Mon, 12 Sep 2016 06:34:51 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3399 La Russia sgrida l’Europa e la incolpa di questa ondata di attacchi terroristici: colpa della politica d’accoglienza dei migranti Migranti, dalla Russia con rigore. Gli attacchi terroristici in Europa sono stati causati da “una politica sbagliata sui migranti”: lo ha dichiarato il primo ministro della Russia Dmitri Medvedev. “Credo – ha detto il capo del governo russo- che prima di tutto questa …

L'articolo La Russia sgrida l’Europa e la incolpa di questa ondata di attacchi terroristici: colpa della politica d’accoglienza dei migranti proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
La Russia sgrida l’Europa e la incolpa di questa ondata di attacchi terroristici: colpa della politica d’accoglienza dei migranti

Schermata 2016-09-12 alle 00.13.44

Migranti, dalla Russia con rigore. Gli attacchi terroristici in Europa sono stati causati da “una politica sbagliata sui migranti”: lo ha dichiarato il primo ministro della Russia Dmitri Medvedev. “Credo – ha detto il capo del governo russo- che prima di tutto questa sia una lezione per l’Europa stessa. Dovrebbero prendere decisioni straordinarie per mantenere la loro unità”. “In secondo luogo – ha proseguito Medvedev – è una lezione per noi. L’esempio dell’Europa è esattamente qualcosa che dovrebbe trattenerci da decisioni sbagliate. Dobbiamo preservare tutte le conquiste dei tempi recenti precisamente dal punto di vista della serenità, della pace civile, delle relazioni interetniche e interreligiose”.

La Commissione europea ha nel frattempo stanziato altri 115 milioni di euro “per migliorare le condizione di vita di rifugiati, migranti e richiedenti asilo in Grecia” e “farà la differenza in vista dell’inverno in arrivo”. Lo ha annunciato il Commissario per gli aiuti umanitari, Christos Stylianides, parlando alla fiera internazionale di Salonicco. Con il finanziamento di oggi, che si aggiunge agli 83 milioni già assegnati quest’anno, sala a 198 milioni la dotazione del meccanismo per l’assistenza di emergenza.

“La Commissione europea continua a mettere in pratica la solidarietà per gestire meglio la crisi dei migranti, in stretta cooperazione con il governo greco” ha osservato Stylianides mentre la Commissione in una nota specifica che il nuovo pacchetto di milioni “è già nella procedura per l’assegnazione” e che “come concordato tra Stylianides ed il ministro Mouzalas” l’assegnazione avrà “quattro priorità”: miglioramento degli alloggi esistenti e costruzione di nuovi nei campi, con miglioramento delle condizioni sanitarie; assistenza diretta ai rifugiati con contanti la distribuzione di voucher equivalenti a contanti per coprire le necessità basilari; accesso dei minori all’istruzione; aiuti per i minori non accompagnati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

L'articolo La Russia sgrida l’Europa e la incolpa di questa ondata di attacchi terroristici: colpa della politica d’accoglienza dei migranti proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/la-russia-sgrida-leuropa-la-incolpa-questa-ondata-attacchi-terroristici-colpa-della-politica-daccoglienza-dei-migranti/feed/ 0
11 settembre: la lezione non è servita http://riscattonazionale.com/11-settembre-la-lezione-non-servita/ http://riscattonazionale.com/11-settembre-la-lezione-non-servita/#respond Mon, 12 Sep 2016 06:15:56 +0000 http://riscattonazionale.com/?p=3418 11 settembre: la lezione non è servita Quindici anni dopo il più clamoroso e sanguinoso attentato della Storia, che ha colpito al cuore della superpotenza mondiale abbattendo le due torri gemelle, simbolo dell’impero finanziario, bruciando vive circa 3mila persone, l’Occidente non ha ancora imparato la lezione più elementare: l’arma vera del terrorismo islamico non sono …

L'articolo 11 settembre: la lezione non è servita proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
11 settembre: la lezione non è servita

Schermata 2016-09-12 alle 00.40.33

Quindici anni dopo il più clamoroso e sanguinoso attentato della Storia, che ha colpito al cuore della superpotenza mondiale abbattendo le due torri gemelle, simbolo dell’impero finanziario, bruciando vive circa 3mila persone, l’Occidente non ha ancora imparato la lezione più elementare: l’arma vera del terrorismo islamico non sono le bombe, i kalashnikov o le cinture esplosive, ma è il lavaggio di cervello.

Perché quei 19 dirottatori votati al «martirio» islamico non erano armati. L’arma, che ha consentito loro di sequestrare quattro aereo e trasformarle in «bombe umane», era la la loro determinazione a morire per uccidere il maggior numero possibile di «miscredenti» e conquistare il paradiso di Allah.

Così come l’Occidente non ha imparato che il singolo terrorista suicida-omicida è solo la punta dell’iceberg e che per vincere la guerra dobbiamo scardinare l’iceberg, non limitarci a scalfirne la punta arrestando ed espellendo solo se viene colto in flagranza di reato. Non abbiamo ancora capito che quando in mezzo a noi ci sono persone che sono state modificate mentalmente e affettivamente, al punto che con il sorriso sulle labbra ci dicono «così come voi amate la vita, noi amiamo la morte», è ormai troppo tardi, perché sono delle bombe umane pronte a farsi esplodere in ogni momento.

La verità è che abbiamo paura di guardare in faccia alla realtà dell’iceberg, della «fabbrica del terrore», della filiera che partendo dalla predicazione d’odio, di violenza e di morte che avviene nelle moschee o nei siti che propagandano la guerra santa islamica, pratica il lavaggio di cervello, arruola, addestra militarmente, creando il terrorista islamico che sgozza, decapita, massacra e si fa esplodere.

Questa paura ha a tal punto sopraffatto l’Occidente che, dal 2005, si è caduti nella trappola di immaginare che per sconfiggere i terroristi tagliagole ci si dovesse alleare con i terroristi taglialingue, che ci hanno imposto la sospensione dell’uso della ragione per legittimare l’islam come religione a prescindere dai suoi contenuti violenti, concedendo loro sempre più moschee. L’esito più catastrofico della paura dell’islam è l’irrompere di un terrorismo islamico autoctono ed endogeno, con terroristi islamici con cittadinanze occidentali che colpiscono all’interno stesso dell’Occidente per massacrare altri cittadini occidentali da loro condannati indiscriminatamente come nemici dell’islam. Mentre i 19 terroristi islamici dell’11 settembre 2001 erano cittadini arabi trasferiti negli Stati Uniti per colpire il nemico esterno, i terroristi islamici che dal 7 luglio 2005 si fecero esplodere nel centro di Londra sino a quelli che si sono fatti esplodere a Parigi il 13 novembre 2015, erano cittadini occidentali di fede islamica che hanno colpito dentro casa propria.

Ma ciò che più di altro determinerà la nostra sconfitta in questa guerra dichiarata e scatenata dal terrorismo islamico globalizzato, è la vocazione al suicidio demografico promuovendo una folle autoinvasione di milioni di clandestini islamici, immaginandoli come la soluzione al tracollo della natalità della popolazione autoctona nell’Ue. Solo una classe politica irresponsabile ha consentito, 15 anni dopo l’11 settembre, la crescita del terrorismo islamico dei tagliagole, il radicamento del terrorismo islamico dei taglialingue, l’irrompere del terrorismo islamico autoctono ed endogeno, il dilagare dell’islamizzazione demografica.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

L'articolo 11 settembre: la lezione non è servita proviene da RiscattoNazionale.com.

]]>
http://riscattonazionale.com/11-settembre-la-lezione-non-servita/feed/ 0